Amazon PRIME DAY imperdibile !

HTML

BlogItalia - La directory italiana dei blog Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
MyFreeCopyright.com Registered & Protected
MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Test

Ero una cuoca, ora mi riposo ma mi piace condividere idee e ricette, appunti ed esperimenti del mio viaggio intorno al cibo

venerdì 8 giugno 2012

Torta di pesche e mirtilli. Dolci estivi

La torta di Pesche e Mirtilli è un dolce estivo goloso, morbido da sciogliersi in bocca.

Accompagnata con una crema delicata, la torta di pesche e mirtilli è perfetta per un compleanno o per una serata speciale, in compagnia degli amici.


Si può preparare in anticipo e tenere in frigo fino al momento di servire. I mirtilli ci stanno benissimo, ma potete eliminarli o sostituirli con le fragole, le ciliegie o l'uvetta.

Ingredienti:

Per la base
  • 80 gr. di farina di 
  • 20 gr. di mandorle in polvere 
  • 30 gr. di zucchero semolato 
  • 40 gr. burro
  • 1 uovo
Per il ripieno
  • 10 gr. di farina 
  • 80 gr. di mandorle in polvere 
  • 50 gr. zucchero di canna
  • 20 gr di zucchero semolato (o zucchero a velo) 
  • 60 gr.  burro
  • 1 uovo 
  • 2 cucchiai di Rum 
  • 2 pesche grandi mature
  • 1 cestino di Mirtilli
  • zucchero a velo
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura : 30 minuti
Occorrente: Sbattitore + Ciotole + Stampo per crostata

Preparazione:
  • Preparate lo stampo imburrandolo leggermente.
  • Mettete le mandorle tritate su una placca da forno ricoperta con un po' di carta forno e fatele leggermente tostare in forno per 5 minuti.
  • Quando si sono freddate, mescolatele insieme alla farina e trasferite in una ciotola.
  • In un'altra ciotola battete il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema gonfia e spumosa. Unite l'uovo e continuate a battere per amalgamare bene.
  • Iniziate ad aggiungere poca farina alla volta, sempre battendo bene. Proseguire a lavorare con le mani.
  • Formate una palla liscia con l'impasto, chiudete con la pellicola e fate riposare in frigo per una mezzora.
  • Nel frattempo accendete il forno a 170°.
  • Riprendete l'impasto e stendetelo velocemente sopra un foglio di carta forno, di uno spessore di un paio di cm. Trasferite nello stampo per crostata e stendete bene.
  • Bucherellate con un forchetta il fondo, spennellare con un po' di uovo battuto con una forchetta e infornate per 10 minuti. Deve appena colorire i bordi.
  • Nel frattempo lavate e sbucciate le pesche, sciacquate i mirtilli. Tagliate a spicchi le pesche. Irrorate con rhum e spolverate con abbondante zucchero a velo.
  • In una ciotola sbattete il burro con lo zucchero di canna e quello semolato, fino ad ottenere una crema spumosa, aggiungere gradualmente la farina miscelata con le mandorle, continuando a battere. Unite un paio di cucchiai di rhum.
  • Sfornate la base della torta e quando è tiepida, riempitela con la crema di burro, livellando lo spessore. Stendete i mirtilli e sopra le fette di pesche, a raggiera, premendo un poco.
  • Infornate nuovamente a 180°per 20/30 minuti totali,  abbassando a 170° dopo i primi 5 minuti.
  • Sfornate la torta di pesche e mirtilli e fate raffreddare completamente. Servite spolverando con lo zucchero a velo.

2 commenti:

  1. Mentre mi sono messa a farla ho notato un po' di imprecisioni!!
    Dice di mescolare i due zuccheri nel ripieno ma negli ingredienti c'è solo quello di canna, l'uovo non è menzionato nella descrizione. Le dosi sono insufficienti e ... abbassare a 170° ma era già a questa temperatura!! :(
    ho fatto delle modifiche strada facendo ... speriamo che vada bene!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao, 'sconosciuta':-) grazie per le segnalazioni, andavo un po' di corsa forse.
    Dunque, gli zuccheri del ripieno sono 2: zucchero di canna e zucchero semolato, pero' io in realtà ho utilizzato lo zucchero a velo anche nel ripieno e ho dimenticato di correggere quando ho scritto. Per la quantità, 2 cucchiai di zucchero semolato vanno bene. Ma dipende anche dal peso dell'uovo/per le uova di casa, dalla grandezza/ . Le dosi dell'impasto sono corrette, perchè la parte di impasto serve solo come base, ma deve rimanere molto sottile.. Forse è la foto a trarre in inganno, ma la torta è una crostata, cioè ha una base sottile di una crostata leggera, non è una torta lievitata e la frutta ha la parte da protagonista, aromatizzata dal zucchero, rhum,etc.
    Per il forno, hai ragione, /come sopra/ la torta va a 180° i primi 5 minuti e poi va abbassata la temperatura.
    Se vuoi però mandami la tua ricetta modificata e la pubblichiamo.
    Ah! Un'altra cosa importante da considerare per le dosi è la temperatura. Quando fa molto caldo, come in questi giorni, sicuramente c'è bisogno di piu' farina quando ci troviamo ad impastare, ugualmente se il tempo è umido. Ancora. La qualità della farina e la sua umidità fanno un'altra differenza.

    RispondiElimina

Ti è piaciuta? Vuoi aggiungere la tua versione di questa ricetta?

Cerchi una ricetta o un ingrediente? Trovala da qui